La perdita di udito nei bambini è un problema che può portare delle complicazioni sullo sviluppo linguistico e nell’apprendimento dei bambini.

Le fonti che comportano la perdita di udito nei bambini

Le principali fonti che possono comportare il calo o la perdita di udito nei bambini sono:

  • Ereditarietà;
  • Complicanze durante la gravidanza;
  • Complicanze durante il parto;
  • Raffreddori, infiammazioni o malattie infantili.

Ereditarietà

Purtroppo, come succede per altre malattie come la sindrome di Down, ci sono dei geni ereditai che possono trasmettere problemi di udito. Questi geni sono denominati “geni dell’ipoacusia” e comportano disturbi sullo sviluppo nell’orecchio interno o nel nervo acustico.

Complicanze durante la gravidanza

L’abuso di alcol e il consumo di droghe da parte della madre, durante la fase prenatale, possono comportare un elevato rischio per la salute uditiva del bambino. Inoltre, un ulteriore rischio che potrebbe causare la perdita di udito nei bambini, è causato dalle infezioni batteriche e virali (per esempio rosolia o sifilide) e dalle malattie del metabolismo della madre.

Complicazioni durante il parto

Durante il parto potrebbero insorgere delle complicazioni che consistono in mancanza di ossigeno per il bambino, guasti meccanici durante il parto o un parto prematuro.

Raffreddori, infiammazioni o malattie infantili

Tra i due e i sei anni i problemi uditivi sono legati a raffreddori, infiammazioni dell’orecchio medio o tonsille ingrossate o anche a “malattie infantili” come la parotite, il morbillo e la rosolia.

6 indizi per scoprire la perdita di udito nei bambini

Si sa, la miglior cura è la prevenzione. Uno screening audiologico neonatale è opportuno per poter capire subito se il bambino ha problemi di udito e agire in maniera tempestiva sul problema, quindi, qualora vi siano dubbi sulla capacità uditiva del proprio figlio in età infantile, è importante tenere in considerazione degli indizi per capire se c’è la necessità di un controllo dell’udito.

È il momento di un controllo all’udito per tuo figlio/a se:

  • Ascolta radio o TV a un volume troppo elevato;
  • Fa fatica a localizzare i rumori;
  • Non reagisce quando gli si parla al di fuori del suo campo visivo;
  • Fatica ad imparare a parlare;
  • Parla a voce molto alta;
  • Non si spaventa con rumori molto forti (es. porta che si chiude bruscamente).

Agire in maniera tempestiva è la soluzione migliore per dare ai propri figli un futuro migliore. Prenota un controllo gratuito presso uno dei Centri Acustici Armonia.