Hai mai sentito parlare di acufene? L’acufene è un insopportabile ronzio o fischio che tormenta le giornate di chi lo avverte, condiziona le attività quotidiane e provoca un senso di malessere diffuso. Purtroppo ancora non è stata rilevata la fonte di questo disturbo e quindi, al momento, non c’è soluzione, ma è possibile trovare qualche trattamento capace di alleviarne i sintomi.

Uno dei trattamenti che può attenuare il ronzio alle orecchie, è l’ascolto di rumori bianchi.

Cosa sono i rumori bianchi

I rumori bianchi derivano dalla somma di tutte le frequenze ascoltabili in maniera costante e ritmica. La ritmicità e la ripetitività dei rumori bianchi consentono al cervello di non percepire questi rumori come fonte di disturbo. I rumori bianchi producono un effetto benefico su di noi perché riescono a coprire i rumori che vengono registrati come fastidiosi per il cervello, fungendo quindi da cuscino sonoro per le nostre orecchie.

Fonti di rumori bianchi

I rumori bianchi possono essere percepiti in natura attraverso il soffiare del vento, il fruscio delle foglie, il rumore delle onde o lo scroscio della pioggia, ma non solo, infatti, tra i rumori bianchi rientrano anche quei rumori domestici prodotti dal phon o dalla lavatrice.

Se soffri di acufene, una passeggiata nella natura è quello che ci vuole e, se proprio non puoi goderti una giornata green, prova ad ascoltare i suoni domestici, potranno favorirti un riposo sereno!

Hai mai provato questi rimedi per alleviare l’acufene? Faccelo sapere con un commento.