Mini apparecchi acustici: vantaggi e svantaggi

Quando si parla di apparecchi acustici, le dimensioni rimangono tra gli aspetti principali presi in considerazione nella scelta. Perché?

Il mito della discrezione

Un luogo comune è che l’apparecchio acustico debba essere necessariamente il più piccolo possibile, per non farlo vedere agli altri. 

Questo mito è stato promosso dalle pubblicità e ha contribuito all’idea che indossare un apparecchio acustico sia qualcosa da nascondere, come se rendesse la persona debole o anziana.

Questa convinzione, radicata nell’opinione pubblica, può essere dovuta al fatto che i primi apparecchi acustici erano ingombranti e poco estetici. Ma ora, con i moderni apparecchi acustici disponibili in vari colori e con design eleganti che li rendono accessori trendy, la percezione sta cambiando. 

Oggi, gli apparecchi acustici endoauricolari, noti come “mini apparecchi acustici”, restano ancora tra i più richiesti per chi è alle prese con problemi di udito.

Pro 

La dimensione molto piccola consente di nasconderli completamente all’interno dell’orecchio, passando facilmente inosservati. Sono personalizzati in base all’impronta auricolare del paziente, garantendo una perfetta aderenza.

Inoltre, la loro posizione interna nell’orecchio permette di utilizzare comodamente accessori come occhiali e cappelli. Questa posizione può anche contribuire ad una buona amplificazione del suono, sebbene ciò dipenda dal modello specifico.

Come gli apparecchi acustici retroauricolari, anche i mini apparecchi acustici sono calibrati in base ai risultati degli esami audiometrici, restituendo un suono personalizzato.

In definitiva, i mini apparecchi acustici offrono discrezione e comfort in ogni situazione.

Contro

In generale, i mini apparecchi acustici sono efficaci per le perdite uditive lievi, ma meno adatti per quelle più gravi.

Molti di essi utilizzano batterie e non sono ricaricabili. Inoltre, sono davvero pochi i dispositivi endoauricolari che offrono funzionalità aggiuntive come la connessione Bluetooth e la regolazione del suono tramite app dedicata.

A ciò, si aggiunge il fatto che i mini apparecchi acustici tendono ad avere un prezzo medio più elevato e richiedono una maggiore attenzione alla pulizia e alla manutenzione per garantire una lunga durata.

In definitiva, per fare la scelta migliore si consiglia di seguire le indicazioni del proprio audioprotesista di fiducia e iniziare eventuali prove gratuite offerte dal centro.

PRENOTA UN APPUNTAMENTO E INIZIA UNA PROVA GRATUITA

Contatti
Privacy Policy | Cookie Policy